Addominali alti e addominali bassi: quali allenare di più per bruciare i grassi e dimagrire in poco tempo

downloadNon è per nulla facile riuscire ad allenarsi con costanza e vedere i risultati, perchè questi ultimi arrivano dopo tanto tempo, perciò, per chi è impaziente di vedere i miglioramenti del proprio corpo, diciamo di mettersi il cuore in pace e continuare ad allenarsi senza demordere.

Ci sono allenamenti fatti apposta per restare in forma, altri sono mirati per bruciare grassi, altri ancora sono di riabilitazione. Quest’oggi ci soffermeremo però sui secondi: sono molte le persone che hanno fastidio per quella pancetta e quel grasso in eccesso che non riescono a buttare giù, e per questo genere di allenamento sono previsti soprattutto gli addominali.

Lo sapete che gli addominali sono divisi in alti e bassi? Ebbene sì, i primi stanno sotto il torace mentre i secondi nella parte inferiore dell’addome. Gli addominali bassi sono molto più difficili da allenare perchè sono proprio situati sotto il nostro strato di grasso che vogliamo eliminare, quindi più ardui da raggiungere, ma sono proprio loro che dobbiamo allenare per riuscire a dimagrire.

Esistono infiniti esercizi fatti per questo scopo, è importante ricordare che però nessuno di loro allena solamente gli addominali alti o quelli bassi, insomma è impossibile separare questi due, e quindi ogni allenamento li comprenderà entrambi, ma ci sono esercizi che possono essere più adatti per stimolare gli addominali bassi in maniera maggiore, affaticandoli e facendoci bruciare grassi. Tutto ciò senza dimenticarci mai di accostare un’alimentazione corretta.

Non sarà obbligatorio andare in palestra, affatto, ma potrete benissimo procurarvi un tappetino da allenamento, di quelli spugnosi per intenderci, e seguire video e foto, o altrimenti leggere un libro di fitness e fare esercizi mirati. Ma quali sono questi esercizi? Ve ne presentiamo un esempio con due forme.

 

La Bicicletta: saprete tutti cos’è, vi basterà ricordavi di quel gioco che da bambini si faceva sdraiandosi per terra, con la pancia all’insù, e le gambe leggermente alzate, con i piedi attaccati a quelli di un’altra persona nella nostra stessa posizione ma speculare, per imitare il movimento che si fa andando in bici. Ebbene, questo esercizio è uguale, soltanto che siete da soli e durante i movimenti circolatori le ginocchia devono andare vicino all’addome. E’ consigliato svolgere questo esercizio per un minuto o due, in base a quanto siete allenati, per una serie sempre maggiore con il tempo.

Le Forbici: stendetevi come prima a pancia in su, ora le gambe sono quasi parallele al pavimento ma leggermente alzate, da formare un piccolo angolo con i glutei. Il movimento consiste nell’allontanare – o divaricare – le gambe e poi richiuderle, proprio come farebbe una forbice con le lame. Tempi e serie sono uguali all’esercizio precedente.

Infine, come già detto prima, non dimenticare l’alimentazione, ma un’alimentazione corretta, e quindi:  tanta frutta e verdura, alimenti poveri di sale, pochi carboidrati e latticini, cibi poco raffinati, limitare l’alcool. Potete consultare un nutrizionista per avere una dieta adatta a voi.