Cali di memoria, concentrazione, attenzione? L’apprendimento ti è difficile? Vediamo come possiamo...

Cali di memoria, concentrazione, attenzione? L’apprendimento ti è difficile? Vediamo come possiamo preservare le nostre funzioni cognitive grazie agli alimenti giusti.

0 605

imagesCon l’avanzare del tempo inevitabilmente il nostro cervello si degrada, le sue funzioni piano piano declinano soprattutto se non lo si tiene in allenamento. Concentrazione, attenzione e memoria sono tre elementi che variano sia con l’età che con le attività svolte, una persona di 50 anni potrebbe avere più memoria di una di 30, dipende tutto dal suo stile di vita.

E per quanto riguarda quest’ultimo, parliamo del fatto che esistono alimenti in grado di potenziare concentrazione attenzione e memoria, e quindi la risposta per una prevenzione a questo declino cognitivo sta proprio nel cibo, senza dimenticare però che non esiste una vera a propria dieta per il nostro cervello, nonostante ciò possiamo aiutarlo con un’alimentazione corretta, che potrebbe anche variare da persona a persona.

Ma vediamo gli alimenti che in generale sono in grado di potenziare la mente, migliorando la lucidità mentale e conservando le capacità di pensiero.

  1. Sardine, salmone, sgombro, alice, aringa: tutti pesci grassi di mare, insomma, che sono ricchi di omega 3, elemento fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Unica premura è quella di non cuocerlo troppo facendogli perdere tali proprietà.
  2. Uova: grazie alla presenza di colina le uova contribuiscono alla salute delle membrane cellulari e alla trasmissione degli impulsi nervosi. L’importanza di questo alimento è confermata soprattutto in gravidanza, infatti è positivo allo sviluppo celebrale del feto.
  3. Broccoli: grazie alla vitamina C i broccoli svolgono una funzione di rinforzo dei vasi sanguigni, migliorandone anche l’elasticità. Secondo uno studio questo alimento aiuta persino ad allontanare la comparsa dell’Alzheimer.
  4. Pomodoro: grazie a due antiossidanti, vitamina C e licopene, il pomodoro ha proprietà positive per il cervello, per la salute della pelle e anche della prostata.
  5. Noci: ottima alternativa al pesce per i vegetariani perché ricchi anche essi di omega 3, ma non soltanto, contengono infatti vitamina E, antiossidante utile anche nella demenza. Attenzione però a non mangiarne tante, 4/5 al giorno bastano come dose indicata.
  6. Curcuma: contiene antinfiammatori funzionali al cervello, contrastando anche l’arteriosclerosi.
  7. Agrumi: in arancia, limone, pompelmo, ancora una volta domina la vitamina C, e anche grazie ad essa questi frutti fluidificano il sangue.
  8. Frutti di bosco: la struttura dei vasi sanguigni viene migliorata da questi piccoli frutti, grazie agli antiossidanti, tra i quali spicca il potente flavonoide.
  9. Thè verde: un altro antiossidante, che riesce ad inibire un enzima dannoso per alcuni neurotrasmettitori implicati nei processi di memoria.
  10. Acqua: la disidratazione è una delle cause di cali di capacità celebrali e di apprendimento, ed è importante per questo berne almeno un litro / due al giorno.