Colesterolo e trigliceridi alti? Non disperare, con un’alimentazione corretta ed alcuni consigli utili puoi combatterli e prevenire malattie cardiovascolari!

colesteroloHai appena scoperti, dopo recenti esami, che hai il colesterolo alto e anche livelli esagerati di trigliceridi? Non ignorare questo segnale ma combattilo subito.

Ci sono casi in cui le persone presentano queste condizioni a causa dei geni, ma spesso invece la colpa è solo nostra, infatti l’ipercolesterolemia e i trigliceridi alti sono conseguenze di un errato stile di vita, soprattutto per quanto riguarda l’alimentazione, infatti esageriamo con il consumo di grassi e zuccheri. Altre cause possono essere il diabete, il sovrappeso, la sedentarietà, il fumo e l’ipertensione.

Cosa succede quando i grassi nel sangue sono ad un livello troppo alto? Le arterie si restringono perché sulle loro pareti si forma il colesterolo prendendo spazio e la circolazione sanguigna ne risente, causando malattie cardiovascolari e arteriosclerosi.

Vediamo come contrastare questa situazione pericolosa con alcuni consigli.

  • Eliminare o ridurre tutti gli alimenti che possiedono un indice glicemico alto, e quindi evitate il consumo di: riso, pasta, frutta zuccherata, dolci, pane raffinato. Meglio astenersi anche dai salumi, i formaggi grassi, gli insaccati e le carni grasse.
  • Prediligere cibi integrali, che sono ricchi di fibre, e poi ovviamente le verdure meglio se di stagione, i legumi e la carne bianca, ma anche le noci, che sono funzionali allo scopo di sconfiggere l’ipercolesterolemia.  Altri cibi sono: avena, fagioli, lenticchie.
  • Si consiglia di cuocere i cibi non friggendoli ma usando il vapore o la griglia.
  • In quanto a bevande evitare quelle zuccherate (esse fanno male anche a fegato e pancreas).
  • Evitare lo zucchero raffinato e usare in alternativa la stevia, una pianta che non contiene calorie.
  • Praticare una costante attività fisica, che aiuta ad aumentare il colesterolo HDL, cioè il colesterolo di tipo “buono”.