Lo sport può fare male: piccole indicazioni possono salvarvi dall’insorgenza di fenomeni...

Lo sport può fare male: piccole indicazioni possono salvarvi dall’insorgenza di fenomeni come l’acidosi metabolica

0 586

downloadLo sport è un’attività sempre consigliata sia per chi non segue diete particolari che per chi ha bisogno di una sana alimentazione correlata a qualche esercizio, perché aiuta a mantenere robusti i nostri muscoli, fa funzionare le nostre ossa e il nostro sistema cardiovascolare e favorisce infine l’ossigenazione dell’organismo.

Ma ci sono anche delle controindicazioni, o meglio, delle conseguenze spiacevoli date da un’attività fisica prolungata o troppo intensa. Questo perché i muscoli hanno bisogno di un giorno di recupero, se no iniziano ad accumulare acido lattico e producono radicali liberi.

Se lo sport non viene praticato in maniera costante e a bassa intensità si rischia di incorrere in fenomeni di acidosi metabolica, quella condizione in cui il nostro corpo ha un eccesso di acidi al suo interno, con conseguenti emicranie, artriti, aumento di peso e peggioramento generale della forma fisica. Insomma, in poche parole, l’acidosi porta a tempi di recupero abbastanza lunghi, provoca spesso crampi muscolari e scarsa concentrazione, oltre a sonnolenza.

Può essere considerata come causa della diminuzione della prestazione fisica, per questo va contrastata con i migliori metodi, ”alcalinizzando” il nostro corpo.

In questi casi, qual è la migliore alimentazione da supportare?

Durante il nostri allenamento perdiamo sostanze come acidi grassi polinsaturi e le dobbiamo reintegrare nel corpo con alimenti come anacardi, mandorle, noci, nocciole, in generale frutta secca.

Prima e dopo l’allenamento il nostro corpo richiede una ricarica di magnesio e potassio, sostanze che regolano la contrazione ed il rilassamento dei nostri muscoli, sarà allora doveroso mangiare molta frutta e verdura .

I carboidrati sono consentiti a molte ore prima dell’allenamento, almeno 4, allora potrete mangiare quelli a rilascio lento come il riso, la pasta, il cioccolato amaro e la frutta. Invece i carboidrati ad alto livello glicemico sono consigliati dopo l’allenamento perché il corpo ha bisogno di reintegrare il sistema muscolare ed epatico.

Sono semplici le regole da seguire per non incorrere in certe patologie, perché non fare un piacere a se stessi e al proprio corpo?