Stress e fame nervosa: come possiamo contrastarla con dei metodi naturali?

Stress e fame nervosa: come possiamo contrastarla con dei metodi naturali?

0 1020

emotional-eating-300x280Una delle numerose cause dell’eccessivo stress a cui la vita di tutti i giorni ci sottopone è l’insorgenza della fame nervosa, ovvero un eccessivo consumo di alimenti a qualsiasi ora del giorno e anche della notte.

Non è solo lo stress a creare questo disagio, ma anche alcuni traumi, l’insicurezza in se stessi e quindi l’autostima bassa, ma anche la solitudine, ad esempio. Insomma non è una condizione da sottovalutare, e se si presenta, prima di ricorrere a rimedi estremi, vediamo com’è possibile intervenire con metodi naturali.

Innanzitutto c’è da dire che il rimedio è strettamente collegato alla causa che è alla radice del problema, e quindi in base che sia ansia o depressione il metodo di cura sarà diverso. Vediamole nel particolare.

Ansia: se la causa è l’ansia, viene consigliata l’assunzione di 30 gocce di macerato glicerico di tiglio, diluito in un po’ di acqua prima di ogni pasto importante (e quindi tre volte al giorno, colazione pranzo e cena) per la durata di un mese. Il tiglio ha proprietà sedative e spasmolitiche, favorisce così il rilassamento e riduce lo stimolo di mangiare causato dall’eccitazione nervosa.

Depressione: se è lei la causa invece, associata anche a tristezza o isolamento, il rimedio prescritto è la tintura madre di lavanda, assunta sempre a 30 gocce e diluita in acqua, questa volta per 60 giorni e solo una volta al giorno prima di colazione. La lavanda è un antidepressivo naturale con funzioni sedative non indifferenti, ma la tintura madre è sconsigliata alle donne in gravidanza, ai bambini e a chi soffre di determinate patologie.

In generale la fame nervosa ci fa aumentare di peso, rimedio a questa conseguenza è la rodiola, una pianta siberiana capace di aumentare la resistenza dell’organismo alle situazioni di stress, con proprietà cardioprotettive, toniche e dimagranti. Bisogna assumerla dopo colazione e dopo pranzo per 20 giorni.

Questi sono metodi naturali, quindi ricordiamo sempre che da soli non saranno mai sufficienti ad eliminare la fame nervosa ma devono essere completati con una dieta equilibrata, tanta attività fisica e al coltivare sani rapporti sociali.